giovedì 14 giugno 2018

Recensione "Cuore d'inchiostro".


Ciao a tutti lettori!
Oggi, come ogni mese, vi propongo la Rubrica creata da me e dalla mia carissima amica Cristina del blog ilmondodicry.blogspot.it.


"Le letture delle fate del Bosco Atro".
Lettura #6: "Cuore d'inchiostro".


Titolo: Cuore d'inchiostro 
Autore: Cornelia Funke
Prezzo: € 11,50
Pagine: 504
Editore: Mondadori 
Voto: 4/5 🌸



Trama:
Mortimer, insieme a sua figlia Meggie, conduce una vita serena e felice. 
Egli è un rilegatore avente l'insolita capacità di far uscire i personaggi dai libri leggendoli ad alta voce, peculiarità di cui Meggie non è a conoscenza. 
Nove anni prima, Mortimer aveva accidentalmente dato vita ai personaggi oscuri del testo "Cuore d'inchiostro", i quali sono sulle sue tracce per costringerlo ad utilizzare la sua dote magica per i loro loschi interessi.


Recensione:
"Cuore d'inchiostro" è il titolo perfetto per la storia racchiusa nel suddetto tomo. 
La trama scandisce gli eventi accaduti in poche giornate, tuttavia non è un racconto noioso, ma gli accadimenti sono arricchiti dai vari colpi di scena. 
L'idea di fondo, un uomo capace di dar vita al contenuto dei libri grazie alla propria voce, è quanto di più meraviglioso potrebbe leggere un appassionato di letteratura! 
I voraci lettori non potranno fare a meno di apprezzare i rinvii agli autori e alle loro opere. Difatti, io mi sono divertita nel constatare che la mia conoscenza nel campo letterario ha raggiunto un notevole traguardo, salvo i rari casi in cui lo scrittore o il suo libro non mi erano noti. 
Affiancata all'astuto intreccio narrativo, troviamo una perfetta raffigurazione dei personaggi. Nella loro semplicità sono straordinariamente dettagliati ed accuratamente disegnati. 
La descrizione estetica ed introspettiva dei soggetti è eccelsa. 
Cornelia Funke aggiunge al nostro mondo degli individui realistici, vicini a noi, e quindi palpabili e credibili. 
Il nemico di Mortimer, Capricorno, è terrificante, crudele e perfido. Nella sua figura sono riposte tante accezioni negative che conducono lo spettatore a temere seriamente per l'incolumitá dei propri begnamini. 
La scrittura è fluida, culla la mente e il cuore, è paragonabile a una dolce ninna nanna, poiché il modo in cui la penna di Cornelia Funke traccia le parole e le connette tra di loro crea una sensazione simile a quella di un sussurro all'orecchio. 
La straordinaria avventura di "Cuore d'inchiostro", inoltre, è stata trasportata nelle sale cinematografiche nel 2009 con il titolo "Inkheart - la leggenda di cuore d'inchiostro", un film bellissimo del quale vi rimando la visione.

Sono curiosa di scoprire cosa potrà accadere nel secondo episodio di questa trilogia, il finale mi ha rallegrata, ma c'è una piccina nota oscura che i nostri personaggi devono ancora combattere, ed io sono in frenetica trepidazione in attesa di partire verso un ulteriore viaggio.

Personaggio preferito:
Mortimer.

Mortimer, detto "Mo" dalla figlia o "Lingua di fata" dagli spietati nemici, è un padre amorevole ed esperto conoscitore della letteratura. 
Ho adorato Mo e la dolcezza del suo animo. 
Egli è intelligente, leale, coraggioso e nutre un profondo affetto per Meggie e sua moglie Teresa. 
Mi ha catturata e commossa la tenerezza con la quale egli osserva e cura le donne della sua vita.


Personaggio meno amato:
Basta.

Basta è uno dei più fedeli seguaci di Capricorno, è un uomo terribilmente crudele e spietato.
È molto superstizioso e questa sua caratteristica rappresenta un'arma per poterlo sconfiggere. 
Egli non è paragonabile a Capricorno in quanto a malvagità, ma il suo carattere e le sue azioni mi hanno condotta a detestarlo con maggiore intensità rispetto al "cattivo" della storia.


Annunci:
Il mio blog non potrà più consentire l'effettuazione del ballottaggio, poiché il sistema operativo ha eliminato la suddetta opzione. 
I voti da voi rilasciati sono andati persi, quindi io e Cristina abbiamo pensato che, per l'appuntamento previsto per la Lettura#7 del 15 luglio, il libro prescelto sarà il terzo volume di "Queste oscure materie" di Philip Pullman, ossia "Il cannocchiale d'ambra". 
Nel corso dei prossimi mesi intervalleremo i tomi restanti di "Queste oscure materie" con la serie di Cornelia Funke, così potremo terminare entrambe le saghe. 
Successivamente provvederemo a pensare ad altri titoli, per i quali chiederemo il vostro parere in merito.


Mi raccomando, passate a leggere quanto scritto da Cristina!

Un bacio dalla Cantastorie dei boschi!

10 commenti:

  1. Che bella l'idea di una doppia recensione. Io amo il mondo di inchiostro di Cornelia Funke e vado pazza per ogni personaggio XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Da gennaio stiamo portando avanti questo nostro progetto e siamo soddisfatte di vedere che è apprezzato.
      Ho letto tante recensioni felici ed esultanti su Cornelia Funke, sono sempre stata propensa a reperirlo ed ora sono davvero contenta di averlo fatto! 😊

      Elimina
  2. Ciao, sono felice che ti sia piaciuto più che a me e mi rendo conto dell'incredibile potenziale di questo romanzo. Il quale, però, penso non sia stato sfruttato bene. Ho provato a leggere questo romanzo su suggerimento di un'amica di mia sorella, la quale lo aveva trovato favoloso. Dato che avevo sempre voluto leggere qualcosa della Funke e spinta da questo parere incoraggiante, mi sono apprestata alla lettura, la quale mi è risultata molto deludente. Ho trovato lo stile di scrittura troppo semplice e lineare, questo è stato problema, perché per il resto l'idea era bellissima, come anche il mondo creato dall'autrice e i personaggi. Ma lo stile mi ha impedito di terminare il romanzo. Ne leggevo qualche capitolo sforzandomi di sorvolare su questo punto, ma poi posavo il libro, sconfitta. Un tira e molla costante. Infine ho lasciato perdere. Per caso hai letto altro di quest'autrice? C'è qualcosa che mi consiglieresti? Sono pronta a darle una seconda possibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martha!
      Mi dispiace che tu non sia riuscita ad apprezzare questo libro, però hai fatto bene ad interrompere la lettura. Io sono una forte sostenitrice del fatto che la lettura non debba assolutamente essere uno sforzo, dopotutto abbiamo poco tempo da dedicare alla nostra passione e se troviamo un tomo a noi tedioso è giusto proseguire oltre!
      Lo stile di scrittura semplice e lineare penso sia stata una scelta effettuata sulla base del target per il quale è stato concepito "Cuore d'inchiostro", ossia per i giovani lettori. Personalmente ho adorato la suddetta scelta, perché mi ha ricordato la dolcezza di una favola.
      Questo è stato il mio primo approccio all'autrice, quindi non posso consigliarti altri titoli, seppur sulla copertina ho notato il rimando ad un'altra sua celeberrima storia "Il re dei ladri".
      Nel caso lo dovessi recuperare fammi sapere cosa ne pensi, così lo leggerò anche io!
      Un abbraccio! 😘

      Elimina
    2. Seppur da poco, anch'io sono del tuo stesso parere, se un libro non mi piace lo abbandono. Questo solo da qualche anno a questa parte, dato che prima mi sforzavo di portare a termine la lettura anche se il libro in questione non mi stava piacendo. Ritenevo un sacrilegio non terminarlo. Per fortuna adesso mi sono resa conto che non è poi una tragedia e che preferisco utilizzare quel tempo per leggere romanzi dei quali potrei innamorarmi.
      Perfetto, grazie per il consiglio. Ti terrò aggiornata.😉

      Elimina
    3. Siamo della stessa idea!
      Grazie a te per aver letto il mio scritto, un abbraccio! 😘

      Elimina
  3. Vai avanti a leggere la saga, perché è meritevole!
    Io comprai questi libri che erano appena usciti, con la copertina rigida e i disegni fantasiosi :-)
    Per il film, peccato non abbiano fatto i sequel.

    Per "Il Re dei Ladri" il mio consiglio è: leggi quei libri.
    È sempre una storia fantasy, molto diversa dalla saga di Cuore d'inchiostro, ma meritevoli.
    Fra l'altro, se non vuoi spendere un capitale, penso ci siano su kobo in versione epub.

    Un abbraccio!

    ps: bellissimo il banner del tuo blog! Hai messo la mia fiaba preferita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca!
      Purtroppo, come per "Queste oscure materie", si sono fermati sono al primo libro, in questo caso però non ne conosco le motivazioni.
      Grazie per il consiglio, lo aggiungerò alla mia infinita wishlist!
      Sono contenta che ti sia piaciuto il mio nuovo banner, ne vado molto fiera!
      Un abbraccio!! 😘

      Elimina
  4. Ottimo lavoro come sempre collega.
    Questa volta abbiamo personaggi preferiti diversi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cri!
      Sí, questa volta non siamo state identiche! 😂

      Elimina