giovedì 24 maggio 2018

Recensione "One Piece", volumi 11/20.


Ciao a tutti lettori! 
In questo ultimo periodo "One Piece" è entrato a far parte delle mie fissazioni. 
Durante la mia infanzia non avevo simpatizzato con Rufy e la sua ciurma, poiché l'anime non mi incuriosiva, ma da quando Stefano❤️ ha iniziato a prestarmi i volumi del manga e a farmi provare il correlativo gioco alla Ps4, la situazione mi è sfuggita di mano!

Titolo: One Piece
Volumi: 11/20
Autore: Eiichiro Oda
Categoria: Shonen
Prezzo: 3,50€ a volume
Pagine: 180 a volume
Editore: Star Comics 
Voto: 5/5 🌸


Trama:
Monkey D. Rufy è un bambino il cui sogno è quello di diventare il Re dei pirati e di scovare il tesoro One Piece.
La leggenda correlata a queste ricchezze narra le avventure di Gol D. Roger, il quale ha nascosto lo One Piece presso l'isola di Raftel alla fine della Rotta Maggiore. 
Rufy è un bimbo curioso, non teme alcun pericolo e combina vari pasticci, come quando mangia il frutto del diavolo Gom Gom. Grazie all'acquisizione di questo alimento assume la capacità di allungarsi e deformarsi a suo piacimento, trasformandosi in un uomo di gomma. 
Una volta raggiunta la maggior età decide di partire alla ricerca degli uomini da arruolare nella propria ciurma. 
Il viaggio di Rufy è ricco di incontri e disavventure dove avrà modo di raggruppare una folle comitiva composta da:
Roronoa Zoro, un famoso cacciatore di taglie aventi ad oggetto i pirati ed abile spadaccino nell'utilizzo di tre spade;
Nami, una nota ladra, la navigatrice del gruppo;
Usop, un celebre bugiardo, ma ottimo cecchino;
Sanji, un cuoco con un debole per le donne;
TonyTony Chopper, un alce dal naso blu, il medico della comitiva.




Il personaggio più amato nei volumi 11-20:
TonyTony Chopper.

Chopper è una piccola renna avente una caratteristica capace di contraddistinguerlo dagli altri animali della sua specie, ossia ha un insolito naso blu. 
Dopo aver mangiato il frutto del diavolo "Homo Homo" Chopper ha acquisito delle peculiarità che gli permettono di mutare le proprie fattezze, avvicinandolo ad un essere umano, e ha ricevuto in dono l'abilità di parlare.
Purtroppo, a causa di queste sue doti e stranezze, è perseguitato dagli umani e dalle altre renne, situazione che lo obbliga ad una vita solitaria. 
Un giorno, però, viene trovato ferito da Hillk, un dottore dell'isola di Drum, il quale provvede a curarlo ed, a seguito di un lungo periodo di convalescenza, lo assume come proprio assistente. 
Chopper apprende i segreti della suddetta professione e stringe un forte legame con Hillk. 
Tuttavia, Hillk è da svariato tempo gravemente malato, motivo per cui, raggiunto l'apice della patologia, caccia Chopper di casa, poiché non vuole renderlo partecipe della propria morte. Scoperta la verità celata dietro al forzato esilio, Chopper parte alla ricerca di un fungo descritto in un libro del medico. 
La piccola renna confonde un simbolo e conduce ad Hillk un esemplare altamente velenoso. Il fungo è difatti classificato con un teschio e due ossa incrociate, ma, a causa delle leggende narrate dallo stesso Hillk sulla lealtà e sul coraggio dei pirati ed interpretando codesto disegno con uno di quelli tipici utilizzati dagli stessi, pensa sia la medicina ideale per guarire il suo caro amico.

Il dottore, per non deludere le speranze di Chopper, ingerisce il fungo, conscio che la sua vita sarebbe comunque terminata nell'arco di poco tempo. 
È proprio a conseguenza di questo episodio che il piccino Chopper desidera scovare una cura a tutte le malattie, poiché vuole rimediare al suo grave errore. 
La sua storia personale è tra le mie predilette, mi ha colpita fortemente suscitandomi forti sentimenti. 
Chopper è ingenuo, credulone, manca di aggressività e si comporta spesso da bambino. È leale e tenta sempre di essere di aiuto e sostegno ai componenti della ciurma.  
A causa del suo passato travagliato rivela in più occasioni un'indole particolarmente sensibile e incline all'emotività, non è infatti raro che scoppi in lacrime, a volte anche per sciocchezze. Quando vede qualcuno bisognoso di cure mediche ha puntualmente un attacco di panico e comincia a urlare cercando soccorso e, solo dopo qualche secondo, rammenta di essere lui stesso l'esercente professione sanitaria della comitiva.

Chopper è in assoluto il mio personaggio preferito di "One Piece", la sua dolcezza ed ingenuità mi hanno rubato il cuore.


6 commenti:

  1. Prima o poi lo devo recuperare questo manga...
    ti ho taggata in un post https://ilmondodicry.blogspot.it/2018/05/25-indiscrete-domande-cinematografiche.html

    RispondiElimina
  2. Forza tutti all'arrembaggio, vincerà chi ha più coraggio...
    Era questo? Non mi faceva impazzire, ma vivendo con un fratellino che aveva il monopolio della tv, mi toccava guardarlo.
    Ahaha
    Dai su, non era poi così male. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia!
      Sí, era proprio quello, non so perché non mi facesse impazzire, ma ora ho completamente cambiato parere, come puoi ben notare! 🤣

      Elimina
  3. Ciao!
    Oggi finalmente rispondo al tuo premio "My world award 2018".
    Ti lascio il link e ti ringrazio ancora moltissimo per la nomina :)
    Un bacio.
    https://unabuonalettura.blogspot.it/2018/05/premio-my-world-award-2018.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado subito a leggere. È stato un piacere nominarti, un bacio! 😘

      Elimina